Qualche mese fa mi è venuta un’idea. È da tempo che riflettevo sul mio rapporto con Facebook, Instagram e compagnia bella e mi sono resa conto che non è un tema che noi blogger affrontiamo spesso. Anzi, non lo affrontiamo affatto. Proprio noi che utilizziamo i social media quasi ogni giorno. Sono degli strumenti che utilizziamo per rendere attenti i lettori di un nuovo blogpost appena pubblicato o per interagire e conoscere meglio coloro che ci seguono. Ma anche privatamente utilizziamo i social media, come qualsiasi altra persona che ha un account su Facebook, Instagram, Twitter,… Se fosse per noi potremmo stare tutto il giorno sui social media. Cose da fare e da ricercare ce ne sarebbero sicuramente (ricerca per nuovi blogpost, interagire con i lettori, preparare i post da pubblicare, cercare gruppi di aiuto e sostegno per problemi tecnici da blogger,…). Ma dove è il limite? Quando è il momento di staccare la spina, o meglio, chiudere la finestra dei social media?

concorrenza tra blogger

L’IDEA:

Perché non coinvolgere pure altre blogger che come me, utilizzano i social media per lavoro o hobby e condividere la nostra esperienza sul proprio blog? L’idea è quella che oggi, 18 settembre 2017, ognuna di noi pubblica il proprio articolo intitolato “Io e i social media” dove raccontiamo i nostri limiti, le nostre esperienze con questo strumento prezioso ma pure pericoloso se utilizzato in modo sbagliato. L’idea è diventata realtà e sono contentissima che 12 blogger hanno accettato la sfida e oggi pubblicano il loro articolo. Potere trovare tutti i blogpost utilizzando #ioeisocialmedia sui canali social oppure aspettate qualche giorno e pubblicherò qui sul blog, tutti i link ai blog che hanno partecipato al progetto.

I miei pensieri e la mia esperienza con i social media

È da quasi 3 anni che ho il blog e devo dire che il mio approccio a Instagram, facebook e compagnia bella, è cambiato molto. Da “utilizzo Facebook per essere al corrente su cosa fanno i miei amici” è diventato “utilizzo i canali social per informarmi, condividere i nuovi blogpost, conoscere nuove persone e per lavoro (come consulente musicale)”. Significa che non mi importa più cosa fanno i miei amici e che non mi confronto più con le vite apparentemente perfette? Ma figuratevi… Ecco qui i miei 3 problemi maggiori con i social media:

GELOSIA:

Ecco il mio outing: sono gelosa degli account perfetti di altre blogger o amiche e del loro numero sempre più alto del mio di follower. Mi sento sempre una nullità quando vedo che il mio numero di follower aumenta così lentamente. Ho l’impressione che dalle altre è tutto più facile e che in men che non si dica hanno 10’000 like. I social media sono diventati una sorta di competizione per me e questo mi mette moltissima pressione. Devo stare attenta che non mi lascio influenzare dai numeri ma che seguo la mia passione. Il mio scopo è quello di ispirare e motivare donne come me e anche se ispiro una sola donna questo per me è già successo. Però appunto, è facile da dire ma da fare è tutta un’altra storia.

PARAGONARE:

Comparo la mia vita, le mie fotografie, le attività che faccio con altre e questo mi tira giù di morale. Ho l’impressione che le altre blogger hanno molto più successo, vengono invitate ad ogni evento possibile, hanno molte più visite sul loro blog,… Questo mio paragonare mi fa perdere ogni motivazione e mi blocca. A volte devo costringermi a smetterla e vedere le cose positive che ho nella mia vita e i successi che ho già raggiunto con il mio blog.

DIPENDENZA:

Eh sì, sono molto vicina ad una dipendenza dai social media. Mi vergogno un po’ a scrivervelo perché non è una cosa bella da dire. Non lo voglio ammettere a volte ma sento sempre il “bisogno” di controllare i miei account, rispondere ai commenti, pubblicare una fotografia,… Ovviamente non è un vero bisogno e questo mio problema mi distrae dal vivere la vita e godere di ogni attimo senza avere il telefono in mano. Ci sto lavorando…

I social media ci insegnano che non ha senso fare qualcosa se nessuno lo viene a sapere.

E con questa frase che spero vi faccia riflettere sulla vostra relazione con i social media, vi auguro una buona settimana!

Con affetto

 

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

1 comment on “Io e i social media”

  1. Capisco la questione dipendenza ed è proprio per questo che sto mettendo molti paletti nella mia fruizione dei social e anche la questione “gelosia” che in passato un pochino ha toccato anche me.
    Proprio attraverso questo poi ho capito che ognuno di noi anche sui social ha una sua strada, non importa che sia lenta o veloce, l’importante è che sia sincera, spontanea e vera, perché se non lo è poi chi ci segue se ne accorge eccome.
    Ho visto “stelle del web”, nascere, crescere alla velocità della luce, deludere e morire. Sono contenta di non aver (spero) deluso nessuno, anche se ho una pagina dal 2012 con “soli” 2800 follower. Per me sono tante. Tantissime amiche che quasi conosco per nome!
    Comunque per me è un assurdo che proprio tu, con un blog così perfetto, dal punto di vista stilistico, grafico e non solo, possa pensare ad altre realtà ancora più perfette : )))
    E’ che non ci accontentiamo mai!!!

    Ti ringrazio molto per il contest che hai organizzato, è stata una bella esperienza ed effettivamente mi è servito molto riflettere su questi temi. Un abbraccio!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

+ 59 = 68