Sei una blogger? O meglio, hai un blog? Ti senti una nullità quando ti confronti con altre persone che gestiscono un blog?

Stavo chiacchierando davanti ad una deliziosa quiche alle verdure e un’insalata, con la Signora Pinella (http://www.signorapinella.ch) sull’essere blogger. Abbiamo constatato entrambe che non è per niente facile il mondo su internet. Non che il mondo reale lo fosse meno ma questo è un altro discorso. Siamo entrambe blogger e lo facciamo per passione, per hobby, perché ci fa piacere e ci dà gioia. Negli ultimi anni, per quanto mi concerne, ho avuto contatto con altri blogger e mi sono immischiata in questo mondo online. La maggior parte delle conversazioni sono accadute sui social media o per email. È una cosa molto normale. Ci si scambiano idee, opinioni, consigli, feedback,… Per ora ho avuto solamente belle esperienze. Tutte le persone con le quali ho chiacchierato mi hanno aiutata o sono state molto gentili con me. La concorrenza non l’ho affatto sentita.concorrenza tra blogger

L’unica cosa che mi ha iniziato a puzzare un pochino è il fatto che certe informazioni che ho chiesto (come ad esempio contatti o informazioni più dettagliate del loro business con il blog) non me le hanno date al 100%. È una cosa che capisco molto bene. Si tratta del loro business e non vogliono svelare tutti i loro “segreti” con i quali hanno fatto successo. Hanno sicuramente lavorato duramente per scoprire questi “segreti”. Forse anche io sono stata un po’ troppo aggressiva con le mie domande così dettagliate. Non so. In ogni caso capisco che certi blogger non vogliono condividere tutte le loro informazioni.

Ma allora la concorrenza tra blogger non esiste?

Eccome se esiste ma accade molto più profondamente. Infatti è dentro ogni blogger. Mi spiego.

Nel mondo offline quando parliamo di concorrenza intendiamo la competizione tra due business ad esempio dei negozi, che vendono prodotti simili. Ognuno dei due (o più) negozi vuole essere meglio dell’altro e vendere di più. Questa competizione può essere positiva perché incita a migliorare il proprio business. Se l’unico obiettivo diventa essere meglio dell’altro e si inizia ad utilizzare metodi poco leali allora, in questo caso, la concorrenza è (ovviamente) negativa.

La concorrenza è dentro ogni blogger

 La concorrenza tra blogger invece succede a casa, nelle proprie quattro mura, anzi, dentro i blogger. Infatti si tratta di invidia e confronto. Guardando e leggendo altri blog si diventa invidiosi dei successi dell’altro e si minimizza il proprio lavoro.

Mi capita spesso di confrontarmi con altri blogger. I loro articoli sono molto più belli dei miei, le fotografie sono mozzafiato e hanno fatto collaborazioni con aziende grandissime. Io invece scrivo quello che posso, fotografo in modo amatoriale e le collaborazioni le devo cercare a lungo e spesso non le trovo nemmeno. Non capitemi male. Sono super grata per il successo già raggiunto con il mio blog ma vi ricordo che lo faccio solamente come hobby. È una mia passione che a volte porta dentro qualche soldino. Ma in questo mondo online pieno di blog è facilissimo per me trovarmi a confrontarmi con altri. Capita anche nella vita offline. Sopratutto noi donne, ammettiamolo, ci confrontiamo tutti i giorni almeno una volta con altra donne.

Alzi la mano chi non si confronta almeno una volta al giorno con qualcun altro.

Non vedo mani alzate 🙂

Questa è la concorrenza tra blogger. È molto più intima e personale. Un virus che entra piano piano nel corpo e diventa sempre più potente man mano che passa il tempo. Se non lo si stoppa subito può portare a paralisi creativa e frustrazione indescrivibile. Un blogger frustrato non è aperto a collaborazioni con altri blogger, si chiude completamente in sé stesso e lascia fuori la sua frustrazione lasciando commenti inappropriati su altri blog o critica duramente altri blogger. Peccato!

Spero e prego che non divento una blogger che si confronta continuamente con altri e che continuo ad aiutare e sostenere altri blogger che condividono la mia stessa passione!

Con affetto

La firma di Sally

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Save

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

60 − 52 =